Home | News | Eventi | Community | Cerca Lavoro | Convenzioni | Collabora | DB Aziende  

Imprese di Successo

Attualità

Comunicazione

Marketing

Gestione Strategica

Tecnologia

Gestione Risorse Umane

Management

Formazione

Mercati Internazionali

Lifestyle

Imprese di successo

Capitani d'impresa

Recensioni

Business Papers

Sondaggi

Links

Iscriviti alla Newsletter

Email:

IN EVIDENZA

Brand Storytelling Awards 2012

Employer Branding Review

Net1news

  Follow eccellere on Twitter

PARTNERS

FrancoAngeli

IDC

Egea

 

   Segnala ad un amico | Condividi su | Commenti

Vivere senza un sogno è come navigare senza bussola

I quarant'anni di Viasat Group, azienda leader nel settore dei sistemi elettronici Automotive con applicazione di Tecnologie Telematiche Satellitari. Ne parliamo col suo presidente Domenico Petrone.

di Paolo Emilio Iacovelli


Domenico Petronei,
Presidente di
Viasat Group

Una volta Domenico Petrone disse che “la cosa più importante è reagire, reagire. Reagire alle calamità degli eventi con grinta e convinzione. Bisogna sempre crederci, valicando l’impossibile, seguendo il cuore, l’istinto, il vento, le onde”. Stava parlando di barche, di mare. Ma era davvero così? O era un discorso riferito all’altra sua passione, la sua Azienda? Nessuna delle due: parlava della vita. Di come si possono superare le difficoltà di ogni giorno, spesso le più difficili, con uno spirito particolare. Fino a diventare quel Capitano che ha condotto la sua Viasat a primeggiare in Italia e in Europa nel settore della telematica applicata all’Automotive.

Presidente, ci siamo: 40 anni. Come si arriva ad un traguardo così importante?
Il coraggio, le idee, la passione. Questo ha permesso a Viasat Group di diventare una realtà di eccellenza italiana e europea. Un’azienda leader nella progettazione e produzione di sistemi elettronici Automotive con applicazione di Tecnologie Telematiche Satellitari, offrendo servizi in grado di migliorare la sicurezza e la qualità della vita degli automobilisti e la competitività delle Imprese di Autotrasporto. La bellezza di lavorare nel Gruppo Viasat sta proprio nella forza sinergica di maestranze, management, compagnie di assicurazione, clienti, dealer, istituti bancari, fornitori, tutti coinvolti in un Grande Progetto capace di cementare le relazioni a lungo termine. L'attenzione alle istanze sociali rappresenta da sempre una spinta propulsiva per il Gruppo a fare impresa, dedicando progetti, risorse e passione, affrontando rischi d'impresa e scegliendo percorsi lineari e trasparenti. Tutte le attività del core business aziendale, dalla progettazione e fornitura di apparati e servizi alla commercializzazione e assistenza post vendita, sono sviluppate all'interno del Gruppo e costituiscono un raro caso di eccellenza “made in Italy”.

Uno spirito etico-sociale che si riflette anche sulle soluzioni che proponete?
Il contesto italiano evidenzia ancora troppi decessi sulle strade, a causa di incidenti e soccorsi tardivi, premi assicurativi tra i più alti d'Europa, per effetto di pratiche fraudolenti, e imprese di trasporto inefficienti in forte crisi congiunturale. Il Gruppo Viasat con i propri servizi è in grado di incidere positivamente sul miglioramento di questa situazione a vantaggio degli automobilisti, compagnie, aziende e collettività. La Sicurezza, è il bene di cui oggigiorno si sente più il bisogno. A cosa serve lo standard di vita raggiunto dalla maggior parte della popolazione occidentale se poi quotidianamente rischiamo di perdere il bene più prezioso, cioè la salute e la vita, per colpa di qualche balordo? Viasat si è mossa negli anni proprio lungo questa direttrice che ha portato dalla sicurezza dell'auto alla sicurezza delle merci e delle persone. Al personale delle nostre centrali operative dico sempre che nel nostro lavoro c'è una componente etica e sociale importante, e oggi tengo a ribadire questo concetto con forza. Noi aiutiamo gli automobilisti a vivere la mobilità in tutta sicurezza e tranquillità, che si tratti di automobilisti di una Ferrari o di una Cinquecento!

Quanto è importante il gioco di Squadra?
E’ fondamentale. La Squadra è il cuore di ogni organizzazione, la perfetta sintonia di ruoli e responsabilità che fonde e aggrega l’insieme di singole abilità ed eccellenze. Questa Squadra è in continua crescita e poggia le proprie fondamenta sulla capacità di guardare oltre alle proprie funzioni, alla necessità di essere trasversali e ugualmente responsabili del “tutto” e non del singolo processo. Dopo anni di selezione ed evoluzioni, di ostacoli superati con successo, la Squadra, a partire dalle sue prime linee, è oggi composta da figure di talento, dotate di conoscenze specifiche, in un’ottica di crescita dinamica: ognuno di noi ha limpidamente impresso nella mente l’importanza di imparare, di fare e di trasferire queste conoscenze ed esperienze a tutti gli altri componenti del Gruppo.

Un Gruppo capace di guardare sempre avanti, mi sembra di capire …
Dal marketing alla logistica, dalla progettazione alla produzione, dalla comunicazione alle vendite, dalla gestione del personale all’area di sviluppo dei servizi, ognuno ha imparato a mettersi in discussione per migliorarsi continuamente, senza adagiarsi sugli allori.

Tutto questo vi ha portato ad essere un’eccellenza non solo in Italia, non è così?
Non ci sono solo le aziende straniere che fanno shopping in Italia. Ci sono anche quelle come Viasat Group che dall’Italia vanno a fare acquisti all’estero. A luglio, infatti, si è formalmente completata l’importante operazione internazionale per l’acquisizione del 70% delle azioni della società inglese Enigma Telematics, focalizzata nel segmento del fleet management services dell’industria telematica. Questa operazione consente l’ulteriore sviluppo delle competenze e capability internazionali del Gruppo, ora forte di una presenza diretta in quelli che vengono generalmente considerati i tre Paesi europei di maggiore interesse per la diffusione di queste tecnologie (Italia, Regno Unito e Spagna), oltre a una presenza indiretta in oltre venti Paesi in via di sviluppo, attraverso rapporti di distribuzione con operatori locali.

Come se li immagina i prossimi 40 anni?
Quali saranno le nuove frontiere della telematica? Quali i miei sogni? Difficile disegnare i confini, ma certamente ci aspettano scenari fino a poco tempo fa inimmaginabili. O immaginabili solo nei laboratori. Smart City in cui la mobilità diverrà rapida, economica, ecosostenibile, condivisa, sarà un habitat perfetto per la Telematica Satellitare e per Viasat. Quale Viasat sarà? Grandi sorprese e innovazione. Un percorso che per il Gruppo viene da lontano, una visione del futuro che fa parte del core business dell’azienda. Una strategia precisa attuata da un gruppo di persone, brave, affidabili e leali che ha la volontà di far bene e di voler immaginare il domani che verrà con entusiasmo. Insomma, il sogno continua.  

7-9-2014


Contenuti concessi sotto Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Unported

Sostieni Eccellere con una donazione

stampa  crea pdf  Segnala a un amico 

Seguici su Twitter | su LinkedIn | su Facebook | RSS

Commenti













LEGGI ANCHE

Loading...

 

ANNUNCI DI LAVORO
CORRELATI

Loading...


 

 
 

RUBRICHEMAPPA | COLLABORA

  NOTE LEGALI E COOKIE


Eccellere Business Community Ŕ una testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma - n. 348 del 26/09/2008.
I testi rimangono proprietÓ intellettuale e artistica dei rispettivi autori. 2010 -
I contenuti di Eccellere sono concessi sotto la Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Unported. Ulteriori informazioni sono disponibili alla pagina Note legali.